Epidemie di Poliomielite causate da DDT: scandalo Americano del ‘900 .

By - Roberta
Luglio 13, 2017
Comments off.

Cinque cinegiornali  rilevano un’epidemia polio nell’immediato dopoguerra e offrono un’altra prospettiva a quella crisi sanitaria che ha infine alimentato lo sviluppo del vaccino in polvere iniettabile di Jonas Salk (IPV) in 1954 e la sua licenza nel 1955. Per visualizzare questi film, basta cliccare sul seguente:
DDT | Arma contro la malattia (1945)
DDT | Spruzzatura per Polio Over Rockford, Illinois (27 agosto 1945)
DDT | Spruzzatura per Polio a San Antonio, Texas (27 maggio 1946)
DDT | Spruzzatura per Polio ovunque (1946)
DDT | Spruzzare i bambini per la polio negli Stati Uniti (1947)
E ‘importante notare che il numero di casi segnalati di poliomielite negli  anni ’40 aveva cominciato a diminuire nettamente rispetto alla decade precedente.
Nonostante i casi in declino della polio negli Stati Uniti, nel 1946, il presidente Harry S. Truman dichiarò guerra alla polio. In un discorso della Casa Bianca, il Presidente Truman ha dichiarato:
La lotta contro la paralisi infantile non può essere una guerra locale. Deve essere a livello nazionale. Deve essere una guerra totale in ogni città, città e villaggio in tutta la terra. Perché solo con un fronte unito possiamo sperare di vincere qualsiasi guerra
Quasi immediatamente, il governo degli Stati Uniti ha intensificato la sua campagna nazionale di fumigazione di massa utilizzando il DDT chimico estremamente tossico (diclorodifeniltricloroetano). L’obiettivo era quello di sterminare le zanzare, che si credeva di diffondere la polio.  Letteralmente tonnellate di DDT vengono spruzzate ovunque.

Mentre la campagna DDT procedeva, l’incidenza della polio ha cominciato ad aumentare notevolmente negli Stati Uniti.
Nel 1952 il numero di casi di polio ha raggiunto il picco di 52.879 e poi ha cominciato a  diminuire. Le maggiori epidemie si sono verificate in luglio e agosto, cioè durante i tempi di spruzzatura dei pesticidi, non nelle stagioni invernali / primaverili prive di sole e umido come per gli altri focolai di malattie.

-Sono numerosi i documenti dei genitori che trovano i loro figli paralizzati dentro e intorno ai frutteti di mele. Una delle colture che usava maggiormente i pesanti pesticidi del tempo erano mele. Durante questo periodo i pesticidi di arsenato di piombo e / o arsenato di rame sono stati ampiamente utilizzati sui frutteti.

La vittima più famosa della polio è probabilmente il presidente Roosevelt, ma pochi conoscono i dettagli della sua paralisi. Roosevelt è diventato paralizzato letteralmente durante la notte in estate mentre era nella sua fattoria ,che conteneva molte colture, tra cui frutteti di mele. Ha nuotato anche l’intero giorno prima in una baia fortemente inquinata da una fuga agricola industriale.

I tassi di polio erano già ben in flessione quando il vaccino Salk fu concesso in licenza nel 1955 E cominciò ad essere utilizzato su una scala di massa.
È interessante notare che la fumigazione DDT negli Stati Uniti aveva raggiunto il suo picco nel 1951. Nel 1952, le fumigazioni stavano svanendo. Nel 1953, anche i casi di polio stavano diminuendo . Nel 1953 il numero di casi di polio era diminuito di quasi il 40% .Dopo il 1954, anche se  il DDT era ancora prodotto negli Stati Uniti, la distribuzione della sostanza chimica si è spostata nei paesi in via di sviluppo. Molti quantitativi di DDT cominciarono ad essere acquistati dalla L’Agenzia degli Stati Uniti per lo Sviluppo Internazionale (USAID) e le Nazioni Unite (ONU) ed esportato.
Secondo l’Agenzia Usa per l’ambiente (EPA), le esportazioni di DDT sono aumentate dal 12% della produzione totale nel 1950 al 67% nel 1969.
Durante i 30 anni prima che il DDT venisse bandito negli Stati Uniti nel 1972, un totale di circa 1,35 miliardi di libbre della sostanza chimica veniva spruzzata in tutto il paese, basandosi su una falsa teoria secondo cui le zanzare avevano un germe che diffondeva la polio e sotto il falso ipotesi che DDT era completamente innocuo per gli esseri umani, tanto che uno dei popolari slogan pubblicitari degli anni ’40 e ’50 era “DDT è buono per me!”
Veramente. Nessuna connessione?

http://www.march-against-monsanto.com/some-facts-about-polio-that-the-cdc-wishes-you-didnt-know/

Commenta con Facebook