Salute collettiva e salute individuale, la sentenza della corte di cassazione n. 258/1994

By - Daniele
Giugno 29, 2017
1

La sentenza della Corte di Cassazione n. 258/1994  contiene spunti molto interessanti in materia di vaccini, di salvaguardia della salute collettiva e della salute del singolo individuo.

Pur ribadendo nella sua delibera finale la costituzionalità dei quattro vaccini obbligatori in quell’anno, fornisce nei comma 5 e 5-bis dei chiarimenti molto importanti riguardo la salvaguardia della salute del singolo individuo nella pratica vaccinale, asserendo che:

  • la salute dell’individuo va salvaguardata alla stessa stregua della salute collettiva
  • a tal fine si devono mettere in atto tutti i mezzi che la scienza ha a disposizione per prevedere, e quindi evitare, eventuali reazioni avverse che dovessero sorgere sul singolo come conseguenza della vaccinazione obbligatoria.

Di seguito un estratto in legalese della questione:

5. – In questo quadro di riferimento, le ordinanze di rimessione privilegiano evidentemente il profilo individuale di tutela della salute con considerazioni volte a sottolineare la necessità che il soggetto vaccinando sia messo quanto più possibile al riparo dai rischi di complicanze da vaccino.

…..

In questa prospettiva e per quanto innanzi premesso, emerge come le esigenze cautelative sottolineate dal Pretore già trovino un primo livello di risposta nella doverosità dell’osservanza, in sede di attuazione ed esecuzione del trattamento obbligatorio, di quelle “cautele o .. modalità che lo stato delle conoscenze scientifiche e l’arte prescrivono in relazione alla sua natura”, e la cui violazione fonda appunto la tutela aquiliana ex art. 2043 cit.

Tuttavia il Pretore, evidentemente, ritiene necessaria una più puntuale ed espressa prescrizione di siffatte cautele mediante la previsione e specificazione a livello normativo dei singoli accertamenti preventivi idonei a ridurre, se non ad eliminare radicalmente, il rischio, che peraltro egli stesso riconosce percentualmente modesto, di lesioni alla integrità psico-fisica per complicanze da vaccino.

…..

5-bis. – Invero, proprio per la necessità – già sottolineata – di realizzare un corretto bilanciamento tra la tutela della salute del singolo e la concorrente tutela della salute collettiva, entrambe costituzionalmente garantite, si renderebbe necessario porre in essere una complessa e articolata normativa di carattere tecnico – a livello primario attesa la riserva relativa di legge, ed eventualmente a livello secondario integrativo – che, alla luce delle conoscenze scientifiche acquisite, individuasse con la maggiore precisione possibile le complicanze potenzialmente derivabili dalla vaccinazione, e determinasse se e quali strumenti diagnostici idonei a prevederne la concreta verificabilità fossero praticabili su un piano di effettiva fattibilità……

Per approfondimenti rimando al testo integrale della sentenza della Corte di Cassazione n.258/1994 accessibile qui.

Ai legali il compito di approfondire la sentenza o di correggere e perfezionare la nostra interpretazione utilizzando i commenti in basso.

Commenta con Facebook

One thought on “Salute collettiva e salute individuale, la sentenza della corte di cassazione n. 258/1994

  1. 275100 491087A genuinely intriguing examine, I could not concur entirely, but you do make some really valid points. 67180

Lascia un commento

Your email address will not be published.