TOSCANA: PREMI IN DENARO AI PEDIATRI CHE VACCINANO

Luglio 12, 2017
Comments off.

10 luglio 2017 – Ci risiamo. Di nuovo sembra che l’unico modo per convincere i medici della bontà delle vaccinazioni…sia pagarli. Almeno in Toscana, per ora. Non escludiamo che questa brillante iniziativa non sia ripresa dalle altre regioni.

Fino a 3000 euro ai pediatri che riusciranno a vaccinare almeno il 95% dei pazienti.

La Codacons lo ha definito un provvedimento scandaloso e ha presentato un esposto alla Corte dei Conti della regione e alla Procura di Firenze e una diffida nei confronti dell’Ordine dei medici. Tra le altre cose si domandano con quali risorse verranno pagati i medici e se tali premi ricadranno sulle spalle della collettività. Chiedono alla Corte dei Conti che si verifichi eventuali usi impropri dei soldi pubblici derivanti dall’accordo in questione, e alla Procura di Firenze per accertare possibili fattispecie penalmente rilevanti. Una formale diffida sarà inoltre inviata all’Ordine dei medici di Firenze perché apra un procedimento disciplinare nei confronti di tutti i pediatri che hanno accettato emolumenti in denaro in cambio della vaccinazione di massa.

Per ogni atto vaccinale al medico viene erogato un importo di 15 euro, ma il premio sale a 1.000 euro se si raggiunge una copertura vaccinale tra i propri assistiti maggiore del 95% per l’ esavalente; 1.000 euro per copertura maggiore del 95% per morbillo; 1.000 euro per copertura vaccinale tra gli assistiti femmine maggiore dell’ 80% per papilloma virus. Tali premi sono dimezzati se il raggiungimento è tra 92 e 95% per l’ esavalente, tra 71 e 80% per papilloma virus.

http://Fino a 3000 euro ai medici che riusciranno a vaccinare almeno il 95% dei pazienti. La Codacons lo ha definito un provvedimento scandaloso e ha presentato un esposto alla Corte dei Conti della regione e alla Procura di Firenze e una diffida nei confronti dell’Ordine dei medici. Tra le altre cose si domandano con quali risorse verranno pagati i medici e se tali premi ricadranno sulle spalle della collettività. Chiedono alla Corte dei Conti che si verifichi eventuali usi impropri dei soldi pubblici derivanti dall’accordo in questione, e alla Procura di Firenze per accertare possibili fattispecie penalmente rilevanti. Una formale diffida sarà inoltre inviata all’Ordine dei medici di Firenze perché apra un procedimento disciplinare nei confronti di tutti i pediatri che hanno accettato emolumenti in denaro in cambio della vaccinazione di massa. Per ogni atto vaccinale al medico viene erogato un importo di 15 euro, ma il premio sale a 1.000 euro se si raggiunge una copertura vaccinale tra i propri assistiti maggiore del 95% per l’ esavalente; 1.000 euro per copertura maggiore del 95% per morbillo; 1.000 euro per copertura vaccinale tra gli assistiti femmine maggiore dell’ 80% per papilloma virus. Tali premi sono dimezzati se il raggiungimento è tra 92 e 95% per l’ esavalente, tra 71 e 80% per papilloma virus.

Commenta con Facebook