Regole del forum

  1. Qualunque forum di discussione (sia esso presente in un sito o in un portale o gestito tramite posta elettronica) deve far capo a un regolamento generale, stabilito dallo staff del portale o del sito. Un forum di discussione gestito tramite posta elettronica si chiama mailing list. La differenza tra newsletter e mailing list è che la prima, in genere, si basa su un rapporto uno a molti: uno scrive e tutti leggono; viceversa la mailing list si basa sul rapporto molti a molti: tutti scrivono e tutti leggono. La differenza tra un forum e una mailing list è che nel forum le domande e le risposte possono essere sempre lette, in una mailing list no, a meno che tutti i messaggi non siano anche visibili via browser. Inoltre l’utente deve entrare nel forum, via browser, e leggersi o postare i messaggi; viceversa, in una mailing list i messaggi arrivano in automatico via posta elettronica. Le mailing list tendono ad essere sostituite dai forum a motivo dell’intasamento della mailbox, ovvero della obbligata lettura di mail ritenute poco interessanti. E’ anche vero però che esiste la possibilità di creare delle mailing list a tempo determinato, su argomenti specifici e con utenti selezionati. Questo in un forum, che è sempre pubblico e aperto a qualunque iscrizione, non sarebbe possibile.
  2. Qualunque forum o mailing list può essere soggetto a un regolamento interno, stabilito dai propri iscritti, che sia ovviamente compatibile con le regole generali del regolamento deciso dallo staff del portale o del sito.
  3. Qualunque forum di discussione è gestito da uno o più moderatori preposti al rispetto delle regole.
  4. I moderatori possono essere decisi dallo staff del portale ma anche dagli iscritti di un determinato forum.
  5. Non ci si può iscrivere a un forum se prima non si è registrati al portale. La privacy viene garantita all’atto della registrazione al portale. Si può ovviamente essere iscritti a più forum.
  6. I messaggi vengono postati in tempo reale nel forum, cioè non esiste un loro controllo preventivo.
  7. Compito del moderatore è quello di verificare la pertinenza dei messaggi, sia rispetto alle regole di comportamento che all’argomento oggetto di discussione.
  8. Se qualcuno pensa sia necessario criticare chi non rispetta tali regole, lo faccia indirizzando privatamente una mail al moderatore.
  9. Il moderatore ha facoltà di estromettere dal forum chi non rispetta in maniera reiterata le regole prestabilite.
  10. Se si decide di sottoporre a discussione determinate regole di un forum di discussione, l’approvazione di nuove regole deve essere decisa dalla maggioranza assoluta degli iscritti e concordata con lo staff del portale.
  11. E’ vietato usare il forum per inserzioni commerciali, a scopo speculativo o per fini di lucro, salvo espressa autorizzazione: in tal caso l’inserzione sarà chiaramente individuabile nel corpo della mail.
  12. Sono ammesse, nel corpo della mail, forme di pubblicità gratuita attinenti all’argomento oggetto di discussione, ma, in tal caso, qualunque invito all’acquisto, specie se vengono specificati i prezzi, va considerato come informazione pubblicitaria, la quale va autorizzata.
  13. I messaggi contenuti nel Forum possono essere riprodotti su qualunque mezzo di comunicazione a condizione che si chieda l’autorizzazione ai rispettivi autori e si citi la fonte (p.es. il dominio del portale o del sito).
  14. Non sono ammesse offese personali, né forme di denigrazione nei confronti di idee politiche, religiose, culturali o sociali. Ogni critica va documentata con esempi concreti.
  15. E’ raccomandato l’uso parsimonioso delle parole in maiuscolo, delle frasi cosiddette “urlate”, delle ambiguità e delle ironie che possono dare adito a equivoci e malintesi. Consigliato l’uso delle faccine (smiley o emoticons) in sostituzione del tono di voce. (vedi Dizionario Smiley www.smileydictionary.com/)
  16. Poiché è possibile che alcuni iscritti siano di paesi stranieri, è bene non dare per scontata la comprensione dei riferimenti a fatti che avvengono nel paese d’origine del portale o del sito.
  17. Generalmente per iscriversi a un forum di discussione è sufficiente entrare nel portale come utente registrato, scegliere un argomento del portale e cliccare sulla voce “Forum/subscribe”. Per rinunciare alla sottoscrizione è sufficiente ripetere la procedura cliccando questa volta su “Forum/unsubscribe”. Questa procedura vale sia per i forum gestiti attraverso il portale che per quelli gestiti tramite la posta elettronica.
  18. Le richieste di adesione (subscribe) o di rinuncia (unsubscribe) a partecipare al forum non saranno rese pubbliche.
  19. In una mailing list gestita attraverso la posta elettronica, per le risposte alle mail ricevute è sufficiente usare il reply (o “rispondi”).
  20. Uso dei quote o citazioni di mail di altri utenti: non più del 30-40% e sempre attinenti in maniera rigorosa alla propria risposta.
  21. Lunghezza della mail. Come regola generale: “non usare due parole quando ne puoi usare una”. Come regola specifica: avvisare l’utente quando il messaggio è molto lungo, oppure scrivere due mail corte (parte I e parte II) piuttosto che una molto lunga.
  22. Specificare sempre il nominativo dell’utente cui si vuole rispondere. Fare attenzione a non attribuire ad altri frasi che non hanno mai detto.
  23. Evitare di rispondere a una mail prima che l’abbia fatto il diretto interessato (sempre che esista uno specifico destinatario).
  24. Generalmente è vietato l’uso dell’allegato, a motivo dei virus. Gli allegati possono essere depositati in un luogo del portale a disposizione degli utenti registrati.
  25. Fare un uso parsimonioso della signature o firma in calce.
  26. Cambiare abbastanza spesso il subject (oggetto della mail), anche se si discute su uno stesso argomento.
  27. Ogni mail non va necessariamente firmata, se in qualche luogo della mail appare chiaramente il nome completo del mittente.
  28. Se qualcuno ha bisogno di informazioni supplementari, può servirsi del servizio FAQ (lista di domande comuni), che si trova all’URL: [………………….]
  29. Ogni mail può restare salvata (per un certo tempo) e può essere liberamente consultata da chiunque presso il seguente URL….[………………………..]
  30. Il primo intervento di ogni iscritto, nella ML, dovrà necessariamente essere un breve messaggio di presentazione, a sua discrezione (indicando, p.es., il tipo di lavoro, la città di residenza, ecc.).

Il/I moderatore/i di lista

…………………………………………..


Suggerimenti linguistici per la comunicazione

1. Non usare due parole quando ne puoi usare una.
2. Non usare una parola lunga quando ne puoi usare una corta.
3. Non usare una parola difficile quando ne puoi usare una semplice.
4. Non usare parole che ti obbligano a periodi lunghi e tortuosi.
5. Non usare delle parole quando puoi usare dei simboli universalmente riconosciuti.
6. Usa tutte le lingue che vuoi se pensi che questo faciliti le possibilità di espressione del pensiero.
7. Non affidare solo alla lingua tutte le possibilità di espressione del pensiero.

Suggerimenti del manuale di stile del “Kansas City Star”,
presso cui scriveva da giovane di E. Hemingway

1. Usa frasi brevi.
2. Usa attacchi brevi.
3. Usa una lingua robusta.
4. Sii positivo.
5. Evita il passivo.
6. Elimina ogni parola superflua.

Suggerimenti di G. Orwell nel saggio La politica e l’inglese

1. Non usare mai metafore, similitudini o altre figure retoriche che sei abituato a vedere sulla stampa.
2. Non usare mai una parola lunga se ce n’è una più corta.
3. Se puoi tagliare una parola, tagliala sempre.
4. Non usare mai la forma passiva quando puoi usare quella attiva.
5. Non usare mai una parola straniera, un termine scientifico o un’espressione gergale quando c’è l’equivalente nella lingua quotidiana.
6. Rompi immediatamente queste regole prima di dire qualcosa di tremendo.

Commenta con Facebook